22 febbraio 2019

Il sistema tributario ai tempi della Flat tax Quali sorti per equità, crescita e redistribuzione?

Sala del Consiglio della Scuola di Economia e Statistica n. 4064, IV Piano Edificio U7 – Via Bicocca degli Arcimboldi, 8

Il sistema tributario è soggetto a continua evoluzione, che interessa non solo la definizione dei singoli tributi e le conseguenti modalità di dichiarazione e riscossione, ma anche forme di agevolazioni di varia natura, nonché fenomeni di imposizione aggiuntiva a favore delle autonomie, senza poter ignorare pratiche condonistiche a cui invariabilmente si ricorre per recuperare risorse e alleggerire il contenzioso fiscale.

In questo quadro in costante movimento irrompe la proposta di introdurre la flat tax, che indurrebbe a guardare il sistema tributario con uno sguardo diverso. L’introduzione di una tassazione piatta, infatti, inciderebbe corposamente sull’intero sistema, e già ora apre una riflessione che va al di là della mera modifica del “metodo” impositivo, investendo diversi profili della nostra economia e dei rapporti tra le Istituzioni pubbliche e i cittadini.

Pare pertanto opportuna e necessaria una riflessione scientifica sulle diverse implicazioni – riconducibili agli obiettivi costituzionali dell’equità, della crescita e della redistribuzione – che deriverebbero dall’introduzione della flat tax: riflessione che richiede un taglio multidisciplinare, con approcci giuridici diversificati, nonché analisi di carattere economico. L’obiettivo di una giornata di studio è in prima battuta quello della valutazione del nuovo meccanismo di prelievo, ma più ampiamente stimolare un confronto sulle tante problematiche che contiene un sistema fiscale come quello nostrano, ormai complesso e spesso contraddittorio, e che il passaggio ad un criterio di tassazione con grandi criticità sul piano della progressività, ma anche su quello della crescita economica, potrebbe acuire ulteriormente, con possibili scostamenti dal modello che la Costituzione prescrive.